lunedì 3 agosto 2015

Birkin Bag cambia nome: "basta crudeltà sugli animali, via il mio nome dalla borsa"

La notizia è di qualche giorno fa, Jane Birkin ha chiesto ufficialmente ad Hermés di togliere il suo nome dalla iconica borsa che porta, per l'appunto, il suo nome.




Tutto inizia quando la Birkin vede un video diffuso dalla Peta (l’associazione di animalisti) nel quale si vede come i coccodrilli utilizzati per la produzione di beni di lusso siano sottoposti a trattamenti crudeli prima della loro macellazione, fortemente indignata da tutto ciò, ha chiesto alla Maison francese Hermès di dissociare il suo nome dalla borsa.


È dal 1984 che la borsa porta il suo nome, anno in cui l'attrice e cantante britannica, durante un volo da Parigi a Londra, dove viaggiava anche lo stilista di Hermès, Jean-Louis Dumas,  fece cadere la sua borsa di Hermés, dalla quale caddero molti fogli e appunti. Lo stilista prese la borsa per poi restituirgliela una settimana dopo con l'aggiunta di una tasca, da allora elemento standard. Nel ringraziarlo l'attrice raccontò allo silista la propria difficoltà di trovare una borsa per il week-end, che unisse femminilità e comodità. In base alla sua descrizione, Dumas ne realizzò il prototipo e gliela fece arrivare a casa....

Un'altra versione viene raccontata dal regista Andrew Litvack: egli raccontò che Jane venne chiamata da Hermès per il primo prototipo già nel 1981, quando l'attrice stava per andarsene con la borsa, le dissero "che stava dimenticando qualcosa" : di pagarla. Dopo quell'episodio, racconta il regista, la Birkin venne rimborsata e ora riceve il 10% di sconto da Hermès, oltre che avere l'onore di avere una borsa che porta il suo nome, ovviamente.

La borsa originale di Jane Birkin è stata messa all'asta nell'aprile del 2011 per raccogliere fondi per le vittime del terremoto Tohoku del 2011. 


Non è tardata ad arrivare una risposta dalla Maison parigina che ha diffuso un comunicato nel quale si legge che si è impegnata a dare il via ad un’indagine presso gli allevamenti di coccodrilli tra cui l’azienda texana coinvolta nel filmato della PETA.

11 commenti:

  1. Mi sembra una reazione ipocrita quella di Jane Birkin, dopotutto tutti gli animali vengono uccisi e soffrono non solo i coccodrilli!
    Lucia
    www.legallychic.org

    RispondiElimina
  2. io penso che quella borsa sia bella anche non di coccodrillo!
    poveri croc!

    RispondiElimina
  3. Che bella, il colore è stupendo!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  4. non so, secondo me l'ha fatto solo per pubblicità. sono troppo maliziosa?

    RispondiElimina
  5. E' una borsa fantastica, e anche secondo me resta una bella borsa anche non utilizzando pelle di animale!:) baciiii

    RispondiElimina
  6. Ho sentito anch'io questa notizia, personalmente sono con Jane Birkin! Un conto è usare pelle di animale, un altro è essere complici di veri e propri martiri su animali scuoiati ancora vivi. E' una vergogna soprattutto per un nome importante come Hermes!
    MODEMOISELLE.IT

    RispondiElimina
  7. Avevo sentito in radio questa notizia....Bah, chissà dov'è la verità!!! Forse come al solito nel mezzo?

    RispondiElimina
  8. Anche noi abbiamo fatto questo articolo, chissà che succederà!
    Erika Swan - AFE Magazine
    www.afemgazine.com

    RispondiElimina
  9. l'ho sentita anch'io! sono proprio curiosa di saperne di più!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...